Brindisi again

Stamattina sono ripartito da Budrio e sono sceso dal treno a Brindisi un quarto d’ora prima delle 16.
Volevo fare un po’ di spesa, ma pare che il lunedì pomeriggio sia chiuso tutto qui, non solo il mini-market del marina. Vabbè, farò a meno.
Ho preso il bus 5 per il marina, dove ho pagato la sosta di questa settimana e controllato che tutto in barca fosse a posto, poi a cena.

Sono pronto a ripartire. Domattina sveglia all’alba.

Intanto ho rifatto un po’ di conti.
Il precedente consuntivo fatto a Cetraro ci diceva che con Moma avevo navigato pe 417 miglia, con 72 ore motore, consumando 60 litri di gasolio circa.

Cetraro -Tropea: 13 ore (12 motore), 51 nm, 65 l. nel serbatoio
Tropea – Vibo Valentia: 4 ore, 12 nm
Vibo Valentia – Tropea: 2,5 ore (4 motore compreso prove), 12 nm
Tropea – Porto Bolaro: 12 ore (8 motore), 38 nm
Porto Bolaro – Brancaleone:12 ore (4 motore), 30 nm
Brancaleone – Roccella Ionica: 8 ore, 26 nm
Roccella Ionica: prove per 7 ore motore, 12 nm, 40 l. + 40 aggiunti
Roccella Ionica – Catanzaro: 10 ore (9 motore), 35 nm
Catanzaro – Crotone: 9 ore (8 motore), 38 nm
Crotone: 1 ora (3 motore), 6 nm
Crotone – Otranto:25 ore (11 motore), 97 nm
Otranto – Brindisi: 10 ore (9 motore), 40 nm, 25 l.

Sommando, in questa tratta Moma ha navigato per 397 miglia, con 75 ore di motore, di cui 47 dopo la ricostruzione., con un consumo di circa 80 litri di gasolio.
Quindi da Santa Teresa di Gallura, sono circa 814 miglia, 147 ore motore (100 col vecchio e 47 col nuovo), con 140 litri di gasolio.

Troppo motore, troppo poco vento, oppure troppo vento in bocca, almeno per un trasferimento, in cui, dovendo macinare miglia, non ci si può permettere di risalire di bolina, facendo lunghi bordi a perdere.

Speriamo che il vento dell’Adriatico ci sia più amico.

Brindisi again
Tag:     

Lascia un commento