A Leuca

Alle 6 salpo l’ancora e lascio Otranto. Il cielo è grigio e di vento non se ne parla, ma era previsto. Mi metto in rotta rassegnato a una giornata simile a quella di ieri, ma sono solo 25 miglia, almeno. Cinque ore e dovrei esserci.

Verso le 7 si alza un nebbione fitto. Il cargo che poco prima risaliva e mi passava a un miglio a sinistra, non si vede più. Idem la barca a vela in alluminio, che mi ha da poco sorpassato sulla destra. Il cargo so dov’è con l’AIS, ma la vela no.

Accendo il radar e commuto l’iPad su Active Captain.
Fortuna che esistono radar e AIS, perché non si vede più nulla, ma lì sulla destra ho la strisciata verde della costa e sulla sinistra la macchie verdi, sovrapposte ai “triangolini” delle navi con l’AIS, più avanti un po’ a destra la macchiolina dell’altra barca a vela. Il tutto sovrapposto alla carta.

È la prima volta che uso davvero il radar in navigazione. Prima solo qualche prova per imparare, ma adesso ne sperimento appieno l’efficacia.
Non si capisce cosa sono quelle macchie verdi, senza altri ausili, ma sai che lì c’è qualcosa da evitare.
Non è la soluzione a tutto, le piccole barchette dei pescatori o i gommoni, in cui l’unico oggetto riflettente è il fuoribordo, non li vedi, se non alzi molto il guadagno, ma se lo fai, in mezzo al “rumore”, ti segnala anche le nasse.

Verso le 8,30 la nebbia si alza, lasciando il posto alla foschia, ma si vedono di nuovo la costa e le imbarcazioni vicine, poi pian piano arriva anche il sole e la giornata diventa caldissima e afosa, come a Bologna in luglio.

Alle 11 entro a Leuca. Alla Lega Navale non hanno ormeggi e mi indicano il marina, la Capitaneria non risponde al telefono, chiamo il marina. I pontili per il transito sono in rifacimento, mi dicono di accostare al molo dei pescatori a Sud, subito entrando sulla destra.

C’è già qualche altra vela, mi sistemo lì all’inglese. C’è un caldo scannato.

Nel pomeriggio faccio una lunga camminata per andare a comprare un po’ di frutta e verdura, un gelato e una doccetta per concludere la giornata.

Ore motore: 2075
Miglia percorse: 25

 

A Leuca
Tag:         

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *